Seguici anche su Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+
Contattaci su Skype
Ricerca avanzata

L’asma: una questione di naso

Per diagnosticare l’asma bronchiale è necessaria una completa valutazione del paziente, che va al di là della storia clinica e della visita. Sempre più spesso si ricorre alla RINOSCOPIA o RINOFARINGOLARINGOSCOPIA, vediamo come.
L’asma: una questione di naso

L’ asma bronchiale nella sua forma allergica e non allergica riveste un importanza peculiare dal punto di vista statistico in termini di incidenza e prevalenza. Si stima che circa il 6-8% della popolazione nei paesi industrializzati sia affetta da asma.

Numerosi studi mettono in evidenza come un gran numero di pazienti, nonostante i notevoli progressi dal punto di vista diagnostico e terapeutico, soffrano di forme non controllate di asma bronchiale.

Le linee guida attuali (GINA, GLOBAL INITIATIVE FOR ASTHMA) attribuiscono particolare importanza più che alla stadiazione basata sui parametri spirometrici, sull’ effettivo controllo della malattia in termini di numero di crisi di asma (o gli equivalenti episodi di tosse secca ), di risvegli notturni per asma e conseguente ricorso alla terapia, in pratica alla qualità della vita che negli allergici non controllati risulta particolarmente compromessa.

I motivi dello scarso controllo possono essere attribuiti, in non rari casi, alla scarsa compliance da parte del paziente asmatico che, da questo punto di vista, rappresenta un paziente “poco paziente” che tipicamente una volta risolte le manifestazioni cliniche tende ad autogestire la propria terapia e in alcuni casi a sospendere determinati farmaci con ovvie conseguenze.

Va ricordato a questo proposito che per ottenere una buona compliance da parte del paziente è necessario dare il buon esempio, noi medici dovremmo spendere qualche parola in più per motivare il paziente all’adesione alle cure e ai controlli. Lo si può fare, ad esempio, evidenziando le caratteristiche principali della malattia e le possibili evoluzioni della stessa quando trattata in maniera non ottimale, ricordando sempre che, allo stato attuale, esistono tutti gli strumenti sia diagnostici che terapeutici per poter ottenere un pieno controllo della patologia e che questa non deve assolutamente rappresentare una limitazione alle attività della persona da quelle quotidiane a quelle sportive agonistiche.

Premesso questo, vorrei sottolineare che un altro motivo importante dello scarso controllo dell’ asma è rappresentato dalla scarsa attenzione che viene attribuita al NASO dei pazienti asmatici e in particolare quelli allergici.

Recentemente è stata istituita con il patrocinio dell’OMS una società scientifica che prende il nome di ARIA (Allergic Rhinitis and its Impact on Asthma). Si occupa di stabilire ed evidenziare gli stretti rapporti che intercorrono tra le vie aeree superiori (NASO ) ed inferiori (BRONCO). In breve ricordiamo le principali interazioni NASO-BRONCO :
1) riflessi diretti tra mucosa nasale e bronchiale con broncospasmo ( e conseguente crisi asmatica) che interviene dopo il contatto tra allergene e mucosa nasale
2) POST-NASAL DRIP: secrezioni che dal rinofaringe raggiungono le vie aeree inferiori con conseguente irritazione/infiammazione delle strutture bronchiali

A questi si aggiungono altri meccanismi che non trattiamo in questa breve presentazione.A tale scopo, e per poter eseguire una completa valutazione del paziente, che vada al di la della semplice storia clinica e della visita, si ricorre ad un esame strumentale di facile esecuzione (seppur di sofisticata base tecnologica) che prende il nome di RINOSCOPIA o RINOFARINGOLARINGOSCOPIA.

Si tratta essenzialmente di valutare le fosse nasali, il retrofaringe e le strutture sovraglottiche del paziente mediante il rinoscopio (strumento a fibre ottiche). L’esame si esegue generalmente in pochi minuti è di scarsissimo fastidio per il paziente (che può presentare al massimo lieve fastidio o prurito e tendenza alla starnutazione). Viene eseguito senza necessità di alcuna preparazione e tantomeno anestesia ed in regime ambulatoriale (il paziente finito l’esame può svolgere qualsiasi attività da quella lavorativa a quella sportiva).

L’esame permette di valutare diversi aspetti che possono influenzare negativamente il decorso della patologia in atto (sia essa rinite o asma o entrambe). In particolare andiamo a valutare :
o lo stato dei turbinati che possono presentare aspetti di ipertrofia e gli osti di comunicazione dei seni paranasali con possibilità di valutare la eventuale presenza di segni di SINUSITE
o la eventuale presenza di POLIPI NASALI che rappresentano un importante fattore di scarso controllo dell’ asma spesso misconosciuto (perché non indagato adeguatamente)
o i segni del POST-NASAL DRIP
o i segni di REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO spesso presente e non riconosciuto e causa di scarso controllo dell’ asma o addirittura in alcuni casi causa diretta di asma

Tali reperti, una volta individuati, risultano suscettibili di correzioni terapeutiche “ad hoc”.Ricordando che la valutazione mediante rinoscopia permette ulteriori considerazioni che non sono state descritte in questa breve relazione, vorrei concludere lasciando un messaggio ai pazienti che presentano patologia rinitica o asmatica: la possibilità di approfondire mediante un semplice e indolore esame aspetti che non possono essere valutati con la visita clinica.

Tale esame viene praticato presso il nostro centro di Allergologia Respiratoria e Malattie dell’ Apparato Respiratorio – Azienda Ospedaliera San Martino- Università di Genova

Dott. Marcello Mincarini Specialista in Allergologia e Immunologia Clinica - Specialista in Malattie dell’ Apparato Respiratorio

Categoria: Salute



I nostri
Best
Sellers

ARMOLIPID PLUS 20 COMPRESSE

Integratori e tisane
18,00 €

ENERZONA ARANCIO CIOCCOLATO

Integratori
1,40 €

ENERZONA SNACK AL COCCO

Nutrizione
1,40 €

FISH FACTOR ARTICOLAZIONE 60 P

Integratori e tisane
14,60 €

ENERZONA SNACK CRISPY VANILLA

Integratori e tisane
1,40 €

BIOSCALIN SINCROBIOGENINA 30 C

Integratori e Tisane
19,80 €

GUNA ENGYSTOL HEEL 50 COMPRESS

Integratori e tisane
10,00 €

LIEVITOSOHN INTEGRATORE 24 BUS

Integratori e tisane
6,20 €



Segnalato su